Coppa Di Lega

UN’ALTRA SCONFITTA
INFORTUNATO MARCON, LA SQUADRA NON DA SEGNI DI PROGRESSO


L’Amatori sta attraversano un momento molto difficile, ormai e’ innegabile.
Mercoledi’ battendo il Lodi avrebbero messo una seria ipoteca sulla qualificazione alle finali di Coppa di Lega, ma anche se gli avversari erano privi del loro giocatarore piu’ importante (Baffelli), i gialloverdi sono tornati a casa con la seconda sconfitta consecutiva.
E in piu’dopo la squalifica per 2 giornate in campionato per Antoni Lopriore (che sara’ sostituito da Lorenzi per queste 2 partite), adesso c’e’ anche il serio infortunio a Eros Marcon che in partita e’ entrato dopo 18 minuti, al primo tiro ha segnato la rete del provvisorio vantaggio e al secondo tiro si e’ trovato un dito della mano destra rotto; saltera’ i prossimi 2 incontri di campionato anche lui.
Ma cosa succede all’interno del team? Nel prima meta’ del primo tempo praticamente l’attacco e’ stato sterile e solo con l’ingresso di Marcon le cose erano cambiate, anche se solo per pochi minuti e nel secondo tempo e’ bastato trovarsi contro una squadra disposta a quadrato davanti alla loro porta per rendere l’attacco ancor piu’ sterile. E per segnare e’ stato necessario stanarli nella loro area, rischiando il contropiede? No, i tre gol del Lodi sono scaturiti da tre azioni a difesa schierata, quindi il problema e’ solo mentale, Mister Bosio continua a predicare di giocare in velocita’ in contropiede, per sfruttare le caratteristiche di Marcon e Duo’, ma la squadra per ora fatica a digerire questo tipo di gioco.
Adesso ci sono 10 giorni di tempo per preparare la prossima partita (questo sabato riposo forzato per la concomitanza con gli europei Juniores) in toscana contro il Castiglione. Mancheranno Lopriore e Marcon e ci si aspetta una prova di carattere.

BASTERA’ PER AFFRONTARE THIENE?
ASSENTI GAZZOLI E MARCON, FRANCAZIO ALL’ESORDIO

Non confondiamo le idee, nessuno vuole essere critico o polemico nei confronti della squadra. Mister Bosio sta lavorando bene e la caratura dell’avversario forse non era l’ideale per prepararsi al primo match di campionato.
A Seregno contro la locale compagine di serie B (gemella dell’H.C. Axa Seregno dove militano parecchi ex come Costanzo, Gonella e Uniac) i gialloverdi si sono presentati con la novita’ Francazio, ma con le pesanti assenze di Marcon e Gazzoli. Il risultato non era in dubbio, ma la preparazione a ranghi completi si, tant’e’ che la formazione titolare e’ risultata con Lopriore, Francazio, Duo’, Macini e Fornaro, e con Mister Bosio, Villani, Tarchetti, Corradino e Lorenzi in panchina. I gialloneri del Seregno sono una formazione imbottita di giovani con poca esperienza ma con tanta voglia di fare e di ben figurare, mentre per i vercellesi sembrava una passeggiata, non tanto per il risultato, quanto per l’impegno profuso. Francazio, non ancora al meglio (era al primo incontro ufficiale della stagione) e’ risultato gia’ veloce ma ancora impreciso nei passaggi (comunque per l’Amatori e’ un vero toccasana, sara’ l’arma in piu’), inoltre oltre a Duo’, gli altri di solito non giocano titolari. Fornaro e’ partito bene, soprattutto sotto porta (suoi i primi 2 gol), Macini, anche se fisicamente inferiore all’avversario, dimostra sempre ottima tecnica e buon intuito (soprattutto nel secondo tempo ha eseguito 2 o 3 anticipi da manuale), Villani, anche se non ancora fisicamente a posto (un po’ di chili di troppo) sta migliorando a vista d’occhio, gli manca solo un po’ di cattiveria sotto porta. Bene Tarchetti, 2 reti sue e tanta regia, e bene anche Corradino, che entrato soprattutto nel secondo tempo, sa sempre essere presente nell’azione, molto veloce e attento (anche in difesa, il suo punto debole) e ha anche fatto una bella rete. Duo’ senza commenti, a lui basta la pallina sulla stecca per andare a rete come bere un bicchiere d’acqua e per finire Mister Bosio, entrato solo nel secondo tempo, e’ uomo d’ordine e soprattutto da cannonate fuori area (2 reti per lui).

vanefist.eu
Perdere peso velocemente!
Dai un’occhiata!
www.prolesanpure.com
Dimagrimento sicuro!
Leggi di piĆ¹!
Pero’ il vero problema della partita e’ stata la concentrazione. L’avversario permetteva anche errori, ma siamo a pochi giorni dall’inizio del campionato e a Thiene dovremo presentarci con un’altra testa, un’altra mentalita’. Bisogna essere molto piu’ determinati in difesa e molto ma molto piu’ cattivi sottoporta. A Thiene non ci verra’ fatto nessuno sconto e ogni errore potra’ risultare fatale. Noi di Mister Bosio ci fidiamo ciecamente, sui sulla tecnica e sugli schemi non c’e’ da dire una parola di piu’, siamo certi che riuscira’ ad infondere quello spirito agonistico che da settimane va insegnando al resto del team gialloverde.


CONTENTI A META’
IL RISULTATO SEMPRE IN BILICO, MA IL PUBBLICO SI E’ DIVERTITO

la seconda giornata di coppa di Lega si gioca contro l’Amatori Lodi dell’ex Baffelli, unica squadra del girone appartenente all’A2 (oltre ovviamente all’Amatori). E’ gia’ un match importante anche se i gialloverdi sono ancora imballati dai pesanti allenamenti. Mister Bosio parte con Lorenzi in porta, Gazzoli, Bosio, Duo’ e Marcon avanti. A dire il vero non poteva esserci peggior partenza: stecca d’inizio al Lodi, palla subito a Baffelli, che si libera del suo marcatore Gazzoli, arriva davanti alla porta e segna, meno di 10 secondi e l’Amatori e’ sotto. Ok, non e’ facile, ma bisogna rimboccarsi le maniche. I vercellesi tengono palla provano gli schemi e cominciano a tirare, ma anche Lodi non e’ da meno e si rivela formazione quanto mai arcigna. Sta di fatto che la rete del pareggio avviene su contropiede, prima tira Duo’, il portiere devia, ma arriva Marcon che insacca. Pochi minuti e Gazzoli ruba palla davanti alla sua porta, passa a Bosio che al volo serve Marcon, il quale scarta il difensore e insacca alla destra del portiere, bella rete! Replica poco dopo il solito Baffelli per il pareggio Lodigiano, ma l’Amatori ci crede e continua ad attaccare andando di nuovo in vantaggio su rigore, battuto da Duo’. Il match e’ interessante e il ritmo, malgrado siamo ad inizio stagione, continua a rimanere alto. La sirena di fine primo tempo arriva provvidenziale.

Secondo tempo: qui viene il bello. I gialloverdi, forse deconcentrati, forse stanchi rientrano in gioco e in pochi minuti Ligorio per il Lodi, mette in pari il risultato. Non solo, Ma prima Baffelli da centro campo e poi Severgnini a portiere coricato, portano la squadra sul 5 a 3. Sembra una disfatta, ma la reazione dell’Amatori non si fa attendere. Mancano solo 9 minuti al termine del match. I tiri verso l’ottimo estremo Lodigiano, non mancano. Marcon, dribbling doppio, siede il portiere per il  4 a 5, Duo’, prende palla, arriva alla destra del portire, tra l’estremo del Lodi e il palo, ci passa la palla e basta, e il bomber insacca (gol veramente di ottima fattura). Siamo sul pari e Bosio da centro campo buca difesa e portire: l’Amatori in vantaggio! Rimonta d’altri tempi. Mancono solo 2 minuti e basterebbe tenere palla, ma qui avviene il disastro. Fallo per il Lodi, Baffelli parte da dietro la porta, Gazzoli tentenna, e l’attaccante del Lodi prende la palla e insacca. Siamo alla sirena, 6 a 6.

Diciamo la verita’, il risultato e’ giusto cosi’, la partita per il pubblico e’ stata divertente e i giocatori escono tra gli applausi. Il Lodi e’ un’ottima formazione e dara’ del filo da torcere a parecchie compagini, ma passiamo ai gialloverdi. Lorenzi il portire, giovane e con poca esperienza in prima squadra ha comunque fatto ottime parate (salvando spesso il risultato), ma gli manca ancora quel pizzico di esperienza per fare il salto di qualita’ e diventare portiere campione. In difesa, Bosio e’ andato bene, ha bloccato tanti contropiedi, ma la nota dolente e’ Gazzoli, non in serata (e’ un diesel e ad inizio stagione e’ sempre un po’ imballato) e forse l’errore e’ stato mettere lui come marcatore su Baffelli. In attacco niente da dire, tripletta per l’ottimo Marcon (e non e’ ancora in forma) e doppietta per Duo’ con un rigore fatto, uno sbagliato e uno stupendo gol. I cambi: Macini, leggero ma molto tecnico, per la sua eta’ fa gia’ molto bene, Villani, pesante, lento e falloso. Forse ci vogliono rinforzi, ma la squadra comunque e’ affiatata e non puo’ che migliorare col tempo. Il problema sono gli avversari, bastera’ per un campionato da protagonisti?

ESORDIO POSITIVO
I FROGS SEREGNO BATTUTI 8 A 3, OTTIMO DUO’

E’ iniziata l’avventura gialloverde. Domenica 14 settembre i ragazzi di Mister Bosio, hanno giocato la loro prima partita stagionale contro i debuttanti Frogs Seregno, compagine appena nata, il cui portabandiera e’ uno del calibro di Rialdi, che fa da chioccia a un buon gruppo di giovani. L’incontro era valevole per la Coppa di Lega che quest’anno vede formazioni di serie A2 e serie B lottare per il trofeo, raggruppate in 6 gironi. Nel girone dell’Amatori oltre ai Frogs, c’e’ anche l’Agrate Brianza e L’H.C. Seregno di serie B e l’Amatori Lodi di A2.
La partita e’ andata piu’ che bene, 8 a 3 il risultato finale, con 4 reti di Duo’, 2 di Gazzoli e a segno anche Villani e Bosio. Un centinaio di spettatori sono piu’ che sufficienti, considerando l’ora in cui si giocava (ore 17) con la concomitanza della serie A e della partita della Pro Vercelli, i tifosi cominciano gia’ a rispondere all’appello del presidente Rollino e anche i giocatori lo sentono. C’e’ entusiasmo negli spogliatoi, i ragazzi scendono in pista con una formazione ancora rimaneggiata per via delle ferie (Lopriore e Tarchetti non hanno ancora iniziato la preparazione). La formazione titolare dunque vede Lorenzi (campione juniores) tra i pali, Bosio, Marcon, Duo’ e Gazzoli avanti.
Gli schemi sono duri da digerire soprattutto quando si ha ancora poco hockey nelle gambe, ma gli errori sono pochi e l’avversario e’ un ottimo sparring-partner. Qualche cambio (entrano anche Villani e Macini per Marcon e Bosio). Nel secondo tempo purtroppo il ritmo cala e Seregno si fa sotto, ma Mister Bosio fa girare tutta la panchina, facendo entrare anche Parigi e facendo rifiatare gli altri, il finale e’ 8 a 3, non eccezionale per i giallvoerdi ma neanche umiliante per i Frogs.
In conclusione, l’Amatori vista in pista, pur indietro nella preparazione, si dimostra gia’ compagine di carattere, molto bene Gazzoli e il portiere Lorenzi e superlativa la prestazione di Duo’, molto bene pure gli altri, Marcon e Bosio, e anche Macini e Villani sono gia’ una garanzia in panchina. La societa’ punta in alto anche se la promozione non e’ un obbligo per quest’anno ma l’eventuale di un innesto o 2 nel caso giungesse un nuovo sponsor, sarebbero l’ideale per tantare il salto di qualita’ gia’ da quest’anno.